Unione dei Comuni del Parteolla e del Basso Campidano - Comunicazione - 08/2014

Rassegna teatrale - BRIGANTI II EDIZIONE TEATRO SAN PANTALEO

Oggetto: Rassegna teatrale - BRIGANTI II EDIZIONE TEATRO SAN PANTALEO

Anno
2014
Settore
Servizio Affari Generali
Tipo
Comunicazione
Numero
8
Data Inizio Pubblicazione
31/10/2012
Data di scadenza
Validato e pubblicato da
Servizio Informatico

Fiabe, clown, acrobazie, sogni e tanta ironia: sono le componenti che caratterizzano il secondo appuntamento con Teatranti Briganti, rassegna di teatro dedicato ai bambini e non solo, ideato e organizzato dalla compagnia Salto del Delfino con la direzione artistica di Nicola Michele. Il festival porterà in scena tre spettacoli, a partire da domenica 4 novembre, con l'obiettivo di creare, attraverso la dimensione teatrale, uno spazio di condivisione tra bimbi e adulti, con la consapevolezza che il teatro e le storie che racconta siano dei momenti importanti per la crescita emotiva del bambino.
Teatranti Briganti prevede una doppia programmazione con lo spettacolo della domenica pomeriggio e una rappresentazione dedicata alle scuole, su prenotazione, la mattina del giorno precedente o successivo.
Si parte la prima domenica di novembre, alle 17,30, con i clown acrobati del Teatro del Sottosuolo di Carbonia per "Hope! Hope! Hoplà", giochi e magie per far sorridere e riflettere sulle piccole gioie del quotidiano.
Ospiti del secondo appuntamento, domenica 18 novembre, i bolognesi Le Chapeau des Reves con lo spettacolo "La rivalsa delle verdure", entusiasmante messa in scena alimentare che ricorda ai bimbi il piacere di mangiare bene.
Protagoniste del terzo e ultimo spettacolo, domenica 2 dicembre, le "Fiabe dal mondo" con la compagnia Ananché di Selargius, musica e parole per raccontare le fiabe più belle.

Costi:

  • Ingresso unico allo spettacolo serale: € 4,00
  • Abbonamento ai tre spettacoli serali: € 10,00
  • Per le scuole ingresso unico al mattino € 3,00 con prenotazione.

Si consiglia la prenotazione

 

Gli spettacoli

 

  • 4 novembre, ore 17,30 (per le scuole 5 novembre ore 10,30)
    “Hope! hope! Hoplà!!!”
    (Compagnia “Teatro del Sottosuolo” di Carbonia, di e con Pasquale Imperiale e Vincenzo De Rosa)
    I clown acrobati Piumino e Putipù si confrontano con la semplicità piena di speranza che porta stupore e meraviglia, che fa sorridere l'anima ed il corpo e li rende leggeri, li fa viaggiare in quella terra dove l'immaginazione e le piccole magie sono realtà. Piumino e Putipù restituiscono il valore della semplicità alla cultura teatrale.

 

  • 18 novembre, ore 17,30 (per le scuole 19 novembre ore 10,30)
    “La rivalsa delle verdure”
    (Compagnia “Le chapeau des reves” di Bologna, con Maurizio Vai e Stefania Milia)
    Sofia ha un papà un po' imbranato in cucina che si crede fantasioso e gran cuoco. La ricetta più fantasiosa che prepara è un cavolfiore bollito con olio e limone. Sofia si rifiuta di mangiare per la seconda sera, addormentandosi davanti al piatto: in sogno (o nella realtà?) le appaiono le verdure del suo orto. Tutti i personaggi che incontra ribadiscono l'importanza della fantasia in cucina e ognuno trova il modo di conquistarla. Mescolando il sogno alla realtà, Sofia si risveglia e insegna al papà cosa vuol dire avere un po' di fantasia in cucina.

 

  • 2 dicembre, ore 17,30 (per le scuole 1 dicembre ore 10,30)
    “Fiabe dal mondo”
    (Compagnia “Ananchè” di Selargius, con Grazia Dentoni e Giancarlo Murranca)
    Un bellissimo appuntamento con la fantasia: le fiabe sono interpretate e musicate dal vivo affinché la visione onirica possa condensarsi nell'immaginario dello spettatore.
    Le fiabe fanno parte dell'identità dei popoli, e oltre a quelle classiche vengono narrate anche quelle meno conosciute dal grande pubblico, ma altrettanto significative nella cultura e nella tradizione dei luoghi in cui sono nate.
Torna all'elenco

Attenzione!
Per l'utilizzo (visualizzazione, stampa, ricerca, etc.) dei documenti pubblicati, è necessario avere installati sul proprio computer, gli appositi programmi di visualizzazione. Per poterli scaricare liberamente è sufficiente portarsi alla pagina Programmi utili del portale comunale e seguire le istruzioni riportate.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto